Forse conosci già il mondo della traduzione o forse no. In entrambi i casi, in questa breve guida troverai i cinque principi fondamentali che stanno alla base dei progetti di traduzione di Ultimate Languages.

1. Traduttori professionisti

La prima cosa da chiarire è che non basta parlare bene un’altra lingua per essere traduttori. È vero, potresti chiedere a un collega che parla un po’ di tedesco di dare un’occhiata veloce a un’email o a un articolo per dirti di cosa parli, ma ti affideresti a quel collega per la traduzione dei contenuti del tuo sito web o di un contratto legale? Molto probabilmente no.

È qui che entrano in campo le agenzie di traduzione come Ultimate Languages. Lavoriamo esclusivamente con traduttori professionisti con una laurea in traduzione, o che svolgano attività professionale di traduttori da almeno cinque anni.

I traduttori professionisti traducono solo verso la loro lingua madre, sono specializzati in uno o due campi specifici e curano il proprio sviluppo professionale partecipando attivamente a eventi e corsi di formazione del settore.

Sono questi i traduttori di cui hai bisogno, ma come trovarli?

Se ti rivolgi a un’agenzia di traduzione, è sempre bene richiedere una prova di traduzione per avere un’idea di come lavorano i traduttori. Generalmente ti viene richiesto di fornire all’agenzia un breve testo, non più di un paio di paragrafi scelti da te, che l’agenzia provvederà a far tradurre da alcuni tra i suoi traduttori più indicati per il tuo settore.

L’unico modo in cui puoi valutare queste traduzioni di prova consiste nel chiedere a colleghi madrelingua delle lingue richieste di esaminare i testi e stabilire quali traduttori soddisfino maggiormente le tue esigenze. Prima di richiedere le traduzioni di prova, accertati della disponibilità a rivederle di un tuo collega.

Se hai regolarmente richieste di traduzioni, è importante che tu collabori con l’agenzia per formare un gruppo di traduttori fidati che, gradualmente, diventerà un’estensione del tuo team. Ed è qui che entrano in gioco i prossimi due principi fondamentali.

2. Guida di stile

Una volta selezionato il team di traduttori, inizia la vera fase di formazione. Anche se i traduttori conoscono il tuo settore e hanno più o meno colto il tono di voce della tua azienda, c’è ancora bisogno di lavorarci.

Come sai, lo stile di scrittura è totalmente soggettivo, potrebbe piacere a me, ma a te non piacere affatto. Come risolvere questo problema? Il modo più semplice consiste nel fornirci una guida per lo stile o il tono di voce già creata dalla tua azienda. Questa guida può essere nella tua lingua madre, o nelle lingue di arrivo in cui desideri le traduzioni.

In base alla nostra esperienza, molte aziende non dispongono di questa guida, in questo caso collaboreremo con i nostri clienti per creare questa documentazione.

Si può iniziare rispondendo ad alcune domande e fornendo esempi di contenuti precedentemente tradotti il cui stile sia particolarmente piaciuto ai tuoi team locali. Qualsiasi materiale di riferimento può aiutare i traduttori a farsi un’idea dello stile che desideri o che vuoi evitare…

3. Glossari

…la stessa cosa vale per la terminologia.

A seconda del tuo settore, ci sono probabilmente parole o termini che vanno adottati, così come la terminologia della tua azienda. L’unico modo per garantire che tutto ciò sia documentato e utilizzato in modo coerente in tutte le lingue dei tuoi contenuti consiste nel creare dei glossari.

Esistono molti tipi diversi di glossari che è possibile mantenere. Ecco alcuni esempi:

  • Glossario aziendale
  • Glossario del settore
  • Parole da non tradurre
  • Terminologia per l’interfaccia utente del software
  • Parole chiave SEO

Il modo migliore per iniziare consiste nel verificare cosa sia già disponibile nella tua lingua madre. L’agenzia di traduzione collaborerà con te per tradurre queste risorse, o le utilizzerà come base per creare nuovi glossari in ogni lingua di arrivo.

Come per le traduzioni di prova, è importante che, prima di essere utilizzati, i glossari siano approvati da un tuo collega madrelingua.

È inoltre importante ricordare che, via via che il tuo settore e la tua azienda evolvono, sarà necessario rivedere i glossari per garantire che siano sempre aggiornati. Raccomandiamo almeno una revisione dei glossari ogni due anni.

4. Strumenti standard di settore

I traduttori non lavorano più su documenti cartacei affiancati, con conseguenti attività lunghe e ripetitive che spesso sarebbero costate ancora di più al cliente. Oggi i traduttori e le agenzie di traduzione utilizzano strumenti standard del settore, i cosiddetti CAT (computer assisted tools).

I CAT sono utilizzati per garantire qualità e coerenza delle traduzioni e, nel tempo, ridurre i costi per il cliente. I glossari possono essere integrati nei CAT per garantire l’uso della terminologia approvata, mentre i controlli integrati della qualità consentono a traduttori e Project Manager di controllare la qualità del lavoro prima della consegna al cliente.

La funzione più importante dei CAT è probabilmente la creazione delle memorie di traduzione. Si tratta di database bilingui ricavati dai contenuti tradotti e conservati per le traduzioni future, con conseguente risparmio di tempo e denaro nel lungo periodo.

Per maggiori informazioni sui CAT, leggi il nostro prossimo blog qui.

5. Flussi di lavoro personalizzati

Ultimate Languages sa che ogni azienda ha esigenze di traduzione diverse. Durante il processo di traduzione ci sono sempre differenze specifiche delle quali tenere conto. Se desideri maggiori informazioni, approfondiamo maggiormente questo tema nei nostri blog specifici dedicati alle traduzioni tecniche, di marketing e di siti web.

Aspetti importanti di cui tenere conto nel flusso di lavoro includono:

  • Formato dei file
  • Argomento
  • Traduzione, transcreation o copywriting
  • Requisiti tecnologici
  • Revisione specialistica interna o nel paese di destinazione
  • Tempistiche

È estremamente importante che tu collabori con l’agenzia di traduzione per rispondere a tutte le domande riguardanti i processi interni della tua azienda. All’inizio della collaborazione, sappi che sarà necessario rispondere a molte domande per individuare la soluzione più adatta alla tua azienda.

Sappiamo che questo processo può diventare un po’ complicato, è per questo che uno dei valori aziendali di Ultimate Languages è quello di rendere semplici per i nostri clienti le soluzioni di traduzione più complesse.

Abbiamo definito cinque principi fondamentali da ricordare per qualsiasi progetto di traduzione. Se hai adottato questi cinque principi prima di avviare i tuoi progetti di traduzione, il successo è assicurato, ma fai attenzione a non saltarne neanche uno! In base alla nostra esperienza, i progetti costruiti su questi principi fondamentali producono traduzioni di qualità più elevata e rendono più contenti i clienti, ed è proprio quello che possiamo fare per te.

Per qualsiasi domanda o per saperne di più sul modo in cui Ultimate Languages mette in pratica questi principi fondamentali, scrivici qui.